Visita S.E. Cardinal Stanisław Dziwisz

Mercoledì 14 marzo SER Cardinal Stanisław Dziwisz, segretario particolare di Karol Wojtyla per 40 anni, era a Genova, su invito dell’arcivescovo della diocesi ligure, il cardinale Angelo Bagnasco, che ha voluto centrare sul ricordo del Papa polacco l’ultimo incontro del fortunato ciclo “Cattedrale aperta”.
Prima dell'incontro ha visitato la basilica dell’Annunziata, per un saluto alla Comunità di Sant'Egidio e per benedire una nuovissima icona del beato Giovanni Paolo II.


Il Cardinale ha ricordato il grande affetto di papa Wojtyla per Sant’Egidio e per i movimenti ecclesiali e la sua gratitudine per il lavoro di pace, di incontro con le religioni, di amore per i poveri. «Oggi si parla di nuova evangelizzazione - ha spiegato - e questa espressione è stata coniata dal santo padre Giovanni Paolo II tanti anni fa: la Comunità di Sant’Egidio ha fatto propria questa vocazione fin dall’inizio, preoccupandosi dei bisognosi, della gioventù, di quelli che cercavano aiuto. Il Papa era molto unito al vostro movimento, aveva bisogno di gruppi come il vostro e anche il vostro movimento è molto legato a lui». La visita a Genova è proseguita di sera, con l’incontro in una cattedrale di San Lorenzo colma di persone: giovani e anziani, laici e religiosi affollavano anche i gradini degli altari laterali. Il cardinale Dziwisz ha salutato l’Arcivescovo e tutta la diocesi con affetto, ricordando le due visite a Genova di Giovanni Paolo II e ha voluto donare due reliquie, spiegando come l’ampolla che contiene il sangue del beato «rappresenta il dono d’amore e il sacrificio». Per approfondire: http://www.santegidio.org/index.php?pv=0&idLng=1062&pageID=2328